Skip to main content

Posts

Showing posts from January, 2016

PIO, PIO. PIO ... conosciamo meglio i nostri polli! di Roberto Fineschi

PIO, PIO. PIO ...
conosciamo meglio i nostri polli!
________________________________________________________________

Roberto Fineschi




1. A chi è nato in Toscana il nome di Pio IX suscita inevitabilmente un risolino compiaciuto. Eccetto le bestemmie di cui in questa sede non è questione, i nostri nonni nelle campagne avevano, infatti, due imprecazioni privilegiate: la celebre “Maremma maiala” (od anche “Porca Maremma”) e poi l’altrettanto diffusa “Porco pionono”. Da piccolo mi chiedevo che cosa diavolo fosse questo “pionono”, ma nessuno sapeva spiegarmene il significato; si trattava semplicemente di un’esclamazione divenuta proverbiale: mia zia mi rispondeva che lo diceva suo padre e così via. Il suono “pionono” era così tradizionalmente adibito ad usi che immediatamente non sembrerebbero adeguati alla “santità” (ad onor del vero per ora solo “beatità”) di chi designano.
Proprio in questi giorni il solito risolino compiaciuto stava accompagnando un servizio televisivo in cui si nomina…

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI DI MARX. INTERVISTA A ROBERTO FINESCHI (PARTE II)

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI DI MARX. INTERVISTA A ROBERTO FINESCHI (PARTE II)
Gennaio 15, 2016
di Ascanio Bernardeschi

Fonte: http://www.lacittafutura.it/dibattito/la-cassetta-degli-attrezzi-di-marx-intervista-a-roberto-fineschi-parte-ii.html




Mondializzazione, finanziarizzazione, nuova composizione di classe. Che uso fare del lascito marxiano per rilanciare una prospettiva comunista?

di Ascanio Bernardeschi

segue da parte I

Nella precedente parte abbiamo spiegato cos'è la MEGA2 e perché è importante. Vogliamo ora ragionare con Fineschi sull'attualità di Marx e sull'approfondimento teorico necessario per rilanciare una prospettiva comunista.

Marx inizia il Capitale con l'analisi della merce come “cellula elementare” del modo di produzione capitalistico e, pian piano, da questo elevato livello di astrazione, introducendo ulteriori variabili, svolge la sua teoria in maniera sempre meno astratta. In diversi tuoi lavori parli diffusamente di 4 livelli di astrazione. Che po…

LA CASSETTA DEGLI ARNESI DI MARX. INTERVISTA A ROBERTO FINESCHI (PARTE I)

LA CASSETTA DEGLI ARNESI DI MARX. INTERVISTA A ROBERTO FINESCHI (PARTE I)
Gennaio 6, 2016
di Ascanio Bernardeschi

Fonte: http://www.lacittafutura.it/dibattito/la-cassetta-degli-arnesi-di-marx-in-parte-ancora-sconosciuta-intervista-a-roberto-fineschi-parte-i.html

La nuova edizione critica delle opere di Marx ed Engels, la Marx-Engels-Gesamtausgabe (MEGA2) ci riserva molte sorprese. Non cambiano solo le interpretazioni dei testi, ma i testi stessi. Che uso farne per rilanciare una prospettiva comunista su basi teoriche solide?


di Ascanio Bernardeschi


La Mega2
Roberto Fineschi, giovane filosofo senese, allievo del compianto Alessandro Mazzone, è uno dei pochissimi italiani che ha seguito da vicino i lavori della nuova edizione critica delle opere di Marx e di Engels. È autore di diversi saggi [1] che, partendo dall'illustrazione di questa novità editoriale, forniscono alcune indicazioni utili per sviluppare la ricerca sulle orme del lascito marxiano. Ha tradotto in italiano e cu…